Zhupa del giorno - Buttrio

"Una salita dura impestata": così diceva in gruppo chi era salito fin lassù almeno una volta. E così è stato il mio primo Zoncolan. È in giorni come ieri che penso che mi piacerebbe essere meno pesante e più scalatore, anche solo per provare cosa significhi arrivare davanti insieme ai migliori, vedere la cima per primo. Ma purtroppo io scalatore non sono.

Per fortuna il sostegno dei tifosi è stato fantastico. Uno spettacolo indescrivibile vedere tutte quelle persone lungo la salita. E poi in cima, nonostante il brutto tempo! Il loro sostegno non è stato solo morale, eh: qualche spintarella l’abbiamo ricevuta. Era come se gli spettatori non si accontentassero di applaudire e incoraggiarci ma volessero partecipare al nostro sforzo, fare un po’ di fatica anche loro.

Sta di fatto che questa mattina le gambe sono indolenzite, e la tappa di oggi secondo me è più dura di quella di ieri. Da oggi si pensa alla sopravvivenza giornaliera. Obiettivo: arrivare al foglio firma di Roma. Diversamente da come fatto finora, ho visto l’altimetria di questa tappa. Ho capito che sarà un inferno. C’è più salita che discesa, e zero pianura. Per fortuna domani ci riposeremo, mica siamo dei supereroi!

A proposito di supereroi. Ieri sera, nonostante fossi distrutto, ho finito di guardare Daredevil. Fosse per Coledan, finiremmo di vedere ogni serie nel giro di due sere. È sempre pronto a premere su “inizia nuova puntata”. Sta a me insistere che a una cert’ora è giusto andare a letto. Anche perché io non sono un tipo a cui al mattino piace stare a rigirarsi nel letto. Una volta sveglio devo alzarmi subito. Anche quando sono a casa, qualsiasi cosa faccia la sera, alle 9 sono già in piedi. Qui al Giro, ovviamente, sono sempre il primo che si siede a fare colazione.

Ad ogni modo, adesso mi serve una nuova serie di supereroi da vedere. Non ho mai pensato bene a quale supereroe mi piacerebbe essere, ma se potessi scegliere credo direi un giustiziere, uno di quelli che si scagliano contro i cattivi. Per questo mi piace Daredevil. Ovvio, anche Thror è un bel personaggio. Ma ora che ci penso un po’ meglio, ecco: più di tutti mi piacerebbe essere Iron Man. Il motivo? È forte, è in gamba, fa ridere e ha una tuta che gli permette di volare: sarebbe molto utile nella tappa di oggi. Ah, e poi lui ci sa fare con le ragazze. E anche quello è un superpotere che può tornar buono...

 

Eugert

 

("Zhupa del giorno" è il diario di Eugert Zhupa dal Giro 101, realizzato in collaborazione con Wilier Triestina - Selle Italia. Testo raccolto da Pietro Pisaneschi).

 

 

 

 

Categoria: