Tappa 5: L'infuso freddo

Questo è l’articolo che non si dovrebbe scrivere.

Perché Nibali l’aveva detto ed era stato abbastanza chiaro.

Ma io e tutta una risma di gente alle volte ci vediamo più chiaro degli altri.

Non c’è da fidarsi, avevo pensato. Vuoi che davvero Nibali corra il Tour in supporto ad Aru? Ne vedremo delle belle, avevo pensato. Avevo anche coniato un’espressione che allora mi sembrava divertente: “La sfida delle isole”. Ora è ridicola. Forse non avrei dovuto neanche scriverla in questo articolo che non avrei dovuto scrivere.

Ci vedevo talmente chiaro che già mi stavo lamentando della scellerata decisione di portarlo al Tour. Diamo ad Aru una possibilità vera, pensavo. Che si odino è chiaro, che Nibali sia una figura ingombrante è chiaro, che nessuno si farà da parte è chiaro, che sarà un disastro è chiaro.

In occasione della prima tappa di (quasi) montagna avevo preparato un infuso freddo e lavato delle ciliegie. Oggi Nibali si è staccato dal gruppo dei migliori ed è arrivato al traguardo con 14’ di ritardo.

Quando ho visto il siciliano staccarsi ho pensato: “Ah, quindi diceva sul serio?!?”

Credo che come me in molti abbiano avuto la stessa fredda reazione. Sguardo a terra, far finta di niente, cambiare argomento. Come dopo una figuraccia. Ho bevuto un sorso d’infuso, ho mangiato qualche ciliegia.

Non bisogna mai sottolineare le proprie figuracce. Dunque non si capisce per quale motivo io stia scrivendo quest’articolo.

Va bene, ho sbagliato, voglio accettarlo in maniera matura. Ma in mia difesa è giusto dire che nessuno più è abituato a pensare che i propri intenti siano veramente espressi quando si parla dei propri intenti! C’è sempre qualcosa sotto, un piano segreto, una maliziosa reticenza. Stavolta no. Nibali era stato chiaro e onesto, alla prima occasione l’ha dimostrato. È uscito di classifica e aiuterà Aru. Come aveva detto da subito.

Il ruolo di chi vede più chiaro degli altri è troppo bello da interpretare anche perché un po’ di dietrologia mette sapore alle minestre. Ma quando la tesi crolla si deve far finta di niente e non sottolineare l’errore. Non scriverci sopra un articolo. Cambiare argomento. Ad esempio avrei potuto dire che il mix di erbe usato per l’infuso era davvero gustoso e rinfrescante. Basilico, menta, zenzero e buccia di limone con pochissimo zucchero.

Oppure se, sbugiardati, si deve rilanciare... il complotto si amplia, la smentita è solo apparente. Vi siete fatti fregare, ma io ci vedo più chiaro. Perché Nibali si è fatto sfilare dal gruppo? Perché l’aveva detto da subito? O forse in realtà finge di fare quello che fa per fare qualcosa che alla fine mi darà comunque ragione?

Comunque l’infuso era buonissimo e fresco.

 

<<Tappa 4    >>Tappa 6