Tappa 9: La teoria dello stare

Sei ore sul divano davanti alla televisione. Alla fine poco più di niente. Ma io sono stato lì sei ore! Seduto sul divano mentre i corridori sputavano sangue sotto la grandine, ma ci sono rimasto sei ore! Ed alla fine...niente!

Per qualche ora successiva ho dovuto sfogare la mia frustrazione su qualcuno: ho scelto Nairo Quintana. Non riferirò cosa ho detto di lui a chiunque mi rivolgesse la parola.

Poi, per salvarlo e per salvarmi, mi sono ricordato della teoria dello stare.

Ci sono situazioni nelle quali lo stare non ha nessuna qualità, e non è necessario che ne abbia. Lo penso spesso ai funerali. Nell’imbarazzo delle condoglianze mi dico che non è necessario trovare parole compassionate o espressioni eloquenti con i parenti del defunto. Basta essere lì. È sufficiente stare.

Lo stare senza qualità è caratteristico di un genere di persone che ai miei occhi sono inspiegabili. Quelle che ad una cena, ad esempio, non pronunciano una parola, sorridono senza eccedere ed ascoltano i discorsi degli altri. Loro stanno.

Ci sono persone che non temono il silenzio, che durante una conversazione ti guardano e stanno. Ci sono persone che vanno ai traslochi ma non sollevano un pacco. Stanno. Negli ambienti di lavoro credo che ci sia una specializzazione nello stare.

Basta esserci, è sufficiente essere presenti senza fare altro. Lo stare senza qualità darà i suoi frutti. Il perché questo avvenga mi appare misterioso, ma quelle persone fanno carriera, vengono invitate alle cene, creano cerchi di amicizie e sono ricordate come sempre presenti ai funerali. Lo stare senza qualità è una qualità in se stessa. Eccetto che per i funerali, a me è incomprensibile. Non perché io ritenga fondamentale farsi sempre notare, ma perché, come molti, devo trovare qualcosa da fare oltre allo stare.

Ecco, Quintana oggi ha applicato la teoria dello stare.

È stato dietro la ruota di Froome in continuazione, con costanza quasi ebete sino all’ultimo centimetro. Come e perché porterà i suoi risultati, non lo so. Quello che certamente so è che non tutti ci riescono. Ad esempio Contador non riesce mai a stare e basta. Contador non può stare senza qualità. Infatti, purtroppo, da oggi non sta più.

 

<<Tappa 8     >>Tappa 10