[Roubaix 2021] La Roubaix fa rumore

Ogni gara ciclistica ha il suo suono, uguale alla sorgente ma differente a seconda del riverbero ambientale.

Categoria: 

Definire Tom Pidcock

Non esiste una definizione di Tom Pidcock, se non qualche attributo generico. Non ci sta tutto Pidcock nella ristretta scatola del "ciclista". Come si può mettere limiti a uno che del ciclismo ne ha percorso pressoché ogni sentiero sin dalla più tenera età?

Categoria: 

[Fiandre 2021] Dar fiducia alle gambe

Mathieu van der Poel ha lo sguardo perso. Cerca di mettere a fuoco un angolo della piazza di Oudenaarde, un dettaglio della capigliatura o dell'abbigliamento degli intervistatori. Non ci riesce. L'atmosfera tutt'intorno è grigia, fredda come la regola per cui non si può più nemmeno regalare una borraccia.

Categoria: 

[Strade Bianche 2021] Essere Michael Gogl

Se avesse avuto il tempo di guardarsi attorno e fermarsi a ponderare i nomi e il cursus honorum dei sei che insieme a lui si apprestavano a giocarsi la vittoria di una delle corse più spaventosamente competitive degli ultimi anni, Michael Gogl avrebbe scorto in ordine sparso: il campione del mond

Categoria: 

Conta solo il presente - Intervista a Matteo Trentin

Matteo Trentin è la gioia di ogni intervistatore: parla a lungo, di tutto e senza filtri. Parla, soprattutto, con cognizione di causa. Lo abbiamo raggiunto per una lunga telefonata mentre si appresta a cominciare una nuova stagione.

Categoria: 

Una prospettiva solo mia

Abbiamo incontrato Maarten Van de Velde, l'unico intruso del mondiale di ciclocross a porte chiuse. Un appassionato di "sport salati" che ha fotografato la sfida tra Van Aert e Van der Poel da un punto di vista assolutamente unico: il mare.

Categoria: 

An angle no one else could have

An interview with Maarten Van de Velde, the "hidden photographer" of Oostende Cyclocross World Championship.

Categoria: 

I quattro elementi

Al mondiale di ciclocross di Ostenda Mathieu van der Poel e Wout van Aert si sono sfidati ancora, come fanno da un decennio, su un percorso che sembrava ispirato a visioni ancestrali.

Categoria: 

[Fiandre2020] Talento e forza bruta insieme

Gli ultimi trentacinque chilometri del silenzioso Fiandre del 2020 partono da lontano: parlano della storia di Van der Poel e Van Aert, gli unici in grado di rispondere, in tempi diversi, allo spunto del campione del mondo.

Categoria: 

[Dübendorf 2020] C'è fango e fango

C'È FANGO E FANGO - Mathieu van der Poel ama il fango. È proprio un elemento che lo rende felice.

Categoria: 

Pagine